Seleziona Lingua:
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia
  • itinerari veneto enogastronomia

Enogastronomia

Il gusto della tua vacanza

Il Veneto, con il mare, le sue lagune, la grande pianura, i laghi, le colline e le montagne, è la regione italiana con le maggiori differenze territoriali ed ambientali. Questa varietà porta ad una variegata tradizione culinaria, composta da molti prodotti tipici.

La cucina tipica Caorlotta include il moscardino, mollusco pescato nel mare antistante la cittadina, che viene consumato solitamente dopo essere stato lessato. Altro piatto della tradizione è la pasta al nero di seppia, dove il nero contenuto nella sacca delle seppie serve a dare un gusto particolare alla pasta. Va ricordato il "broeto", preparato fin dal passato dalle famiglie dei pescatori. E' un piatto unico a base di pesce misto che può essere mangiato da solo o accompagnato da polenta bianca.

Notevolmente apprezzati le oche, le anatre e le galline, cucinati bolliti, arrosto od in umido, arricchiti con odori, pancetta ed aromi. Famosa l'anatra in salsa o ripiena di acciughe, soppressa, rosmarino e lardo. Da provare la faraona con la peverada, una salsa fatta con abbondante pepe, brodo, burro, insaccati e pangrattato. La peverada cambia a seconda della città, nel trevigiano viene usato il fegato di lepre o coniglio ed a Verona il midollo di bue. Altro piatto locale popolarissimo è il fegato alla veneziana, fatto stufare in abbondante cipolla. Amatissimo il risotto, come il pregiato vialone nano veronese. Infinite le varianti di risotti: con insaccati tipici come la luganega o il pintel, coi bruscandoli (luppolo selvatico), con i funghi, con il radicchio rosso, i famosi risi e bisi (i piselli), con i frutti di mare e col bisato (l'anguilla). Il formato di pasta tipico sono i bigoli: preparati con una salsa di cipolle e acciughe oppure coi "rovinazzi", rigaglie e fegatini di pollo. Tipici del bellunese sono i casunziei, ravioloni farciti con un impasto a base di rape rosse, conditi con un sugo composto da burro fuso, ricotta affumicata e semi di papavero. Fra le zuppe vanno ricordate il "manai", fatto con lardo, fagioli, farina ed uvetta, la zuppa con i fegatini, con le trippe e la "coada", con brodo, pane vecchio, e piccione. Fra i secondi di pesce ricordiamo le sarde in saor, fritte e poi messe a macerare in aceto, uva passa e pinoli, il baccalà mantecato nelle sue molteplici varianti: alla vicentina con latte, cipolla, acciughe e farina o alla veneziana, condito con l'aglio e battuto fino a diventare una crema. Particolarmente pregiati i granchi di laguna: le granceole, grossi granchi e le moeche, piccoli granchi senza carapace, pescati durante la muta e per questo pregiatissimi. Tipicamente veneti i cicchetti, stuzzichini con cui accompagnare con l'ombra, un bicchiere di vino. Il filo conduttore della gastronomia veneta è la polenta: con gli osei (uccelli) o il baccalà, con la carne, i funghi o col sugo. La polenta bianca accompagna solitamente il pesce, quella gialla le carni. In Veneto sono stati inventati due dolci che ormai hanno fama internazionale: il tiramisù, fatto con mascarpone, caffè, marsala e uova, ed il pandoro. Da non perdere le frittole con l'uvetta e la crema fritta veneziana.

Tra i formaggi tipici vanno menzionati l'agordino di malga, il montasio, il formajo embriago (stagionato nelle vinacce), il monte veronese, l'asiago e il morlacco del Grappa. Fra i salumi il prosciutto euganeo, alla soppressa vicentina de oca in onto, stagionata con grasso e aromi. Prodotti d'eccellenza sono i carciofi di Sant'Erasmo, caratterizzati dal tipico colore violetto, il radicchio rosso di Treviso e quello variegato di Castelfranco, e le cipolle chioggiotte.

Il Veneto vanta il primato dal punto di vista produttivo nel settore enologico ed una pregevole serie di denominazioni. Il Soave Superiore ed il Bianco di Custoza sono due vini bianchi fra i più importanti a livello nazionale. Il Recioto di Soave e il Torcoloate di Breganze sono due meravigliosi passiti. L'Amarone è internazionalmente riconosciuto come uno dei grandi rossi italiani, e dall'uva veronese nascono il Bardolino Superiore DOCG e la Valpolicella. Il Prosecco di Conegliano-Valdobiaddene è uno spumante DOC assai rinomato. Le grappe venete sono ampiamente apprezzate.

Newsletter

Vuoi rimanere in contatto con noi ed essere aggiornato sulle novità e le offerte? Iscriviti alla nostra newsletter e alla lista di tuo interesse!

Inserimento in corso...

News ed Eventi

Archivio News

Recensioni

Leggi cosa dicono di noi i nostri ospiti e crea una tua recensione, sarà utile per noi e per tutti coloro che ancora non ci conoscono.

Virtual Tour

Scopri da casa ogni angolo del Centro Vacanze Pra' delle Torri con il Virtual Tour.

Meteo

Che tempo c'è al Pra' delle Torri?

10.10.2018
11.10.2018
12.10.2018
13.10.2018
14.10.2018
15.10.2018
16.10.2018

Foto degli Ospiti

#pradelletorri

Cani non ammessi salvo casi previsti per legge.

Centro Vacanze Pra' delle Torri - P.IVA 02922950270 C.F. 03141560262 - Registro Imprese VE n. 03141560262 - R.E.A. 247462 - Cap. Soc. € 3.120.000,00 Creatiweb 2014